back to all posts

CES di Las Vegas: Bridgestone presenta i pneumatici senza aria

Published in a-ruota-libera by Matteo Lecca, (edited on 11/05/2020 ) 0

Il CES di Las Vegas 2020Consumer Electronic Show – è un appuntamento imperdibile per gli amanti della tecnologia legata all’elettronica, dunque è lecito domandarsi: cosa ci fa un produttore di pneumatici ad una fiera che con le gomme auto non ha nulla a che spartire (almeno in apparenza)? Il rapporto fra coperture e tecnologia avanzata si sta facendo sempre più stretto, ecco perché non è così assurdo trovare un costruttore di gomme in una fiera dedicata all’elettronica di consumo: e per l’occasione del suo debutto in questo contesto, Bridgestone ha scelto di presentare i propri pneumatici airless, ovvero senza aria, che rappresentano la visione del futuro delle coperture per autovetture secondo la casa giapponese. Scopriamo nel dettaglio come saranno.

La mobilità del domani secondo Bridgestone

Il CES 2020 di Las Vegas ha visto per la prima volta in assoluto la partecipazione di Bridgestone, che ha mostrato in anteprima mondiale i suoi pneumatici del futuro, airless e cioè senz’aria; l’azienda nipponica ha puntato tutto sulla resistenza del battistrada e sull’assenza di aria, ciò significa che queste gomme libereranno l’automobilista dalla necessità di controllare regolarmente la pressione di gonfiaggio e soprattutto elimineranno per sempre il timore di forature. Si tratterà di gomme estremamente versatili: il loro uso infatti non sarà circoscritto solo alle classiche automobili, ma potranno essere impiegate pure… al di fuori del pianeta Terra! Già, perché Bridgestone ha mostrato anche un altro concept di pneumatico caratterizzato da elevata elasticità da impiegare a bordo di un Rover che nel prossimo futuro dovrebbe calcare nuovamente il suolo lunare. Ma la tecnologia nell’ambito delle coperture non si ferma alle sole gomme: sempre più importanza stanno rivestendo le piattaforme dati.

Raccolta e gestione dati

Al CES 2020, infatti, Bridgestone si è presentata non solo con la sua idea di gomme del futuro, ma anche con la piattaforma denominata Webfleet Solutions, un archivio dati che metterà a disposizione delle aziende numerose statistiche che riguardano i veicoli circolanti in tutto il mondo, con lo scopo di migliorare la sicurezza relativa alla mobilità. Sempre in quest’ottica si colloca la terza novità mostrata dalla casa nipponica, ovvero un sistema di connessione dei pneumatici che fornirà informazioni in tempo reale su diversi parametri, come ad esempio condizioni dell’asfalto, temperatura del battistrada, livello di usura della gomma, e sarà in grado di elaborare delle previsioni di utilizzo e implementare così l’efficienza complessiva del pneumatico. Una sorta di sistema di monitoraggio costante che rappresenta la nuova via scelta dai produttori di gomme per incrementare l’efficienza e la durata dei propri prodotti attraverso un controllo e una manutenzione mirati in base ai dati raccolti.

Gli sviluppi futuri

Bridgestone non si è limitata a presentare in anteprima dei nuovi prodotti, ma ha anche spiegato quali saranno gli sviluppi tecnologici futuri dell’azienda e su quali aspetti il colosso dei pneumatici si sta concentrando. Al momento, nonostante l’incredibile evoluzione tecnologica che ha investito il settore, non si è ancora in grado di immagazzinare dati sufficienti e attendibili circa l’interazione delle gomme con l’asfalto, e proprio in tale direzione ha deciso di spingere Bridgestone, in quanto questo limite rappresenta l’ostacolo principale allo sviluppo della guida totalmente autonoma. Come ha dichiarato TJ Higgins – che riveste l’incarico di responsabile delle strategie globali e di vicepresidente – “La nostra tecnologia sta rispondendo proprio a tale bisogno, con la creazione del cosiddetto ‘gemello digitale’ del pneumatico. Al CES abbiamo mostrato come il ‘digital twin’ e le tecnologie di connessione del pneumatico possano essere usate per generare predizioni specifiche e dagli effetti concreti, che portano ad un miglioramento effettivo dei sistemi di sicurezza dei veicoli”.

Partecipa alla discussione

OPPURE
{{newComment.error.msg}}

Commenti

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo ed esprimere il tuo parere!