back to all posts

Hankook Dynapro AT2: la gomma che sfida tutti i terreni

Published in a-ruota-libera, hankook, pneumatici by Matteo Lecca, (edited on 18/06/2020 ) 0

Con il nuovo Hankook Dynapro AT2 l’azienda sudcoreana ha lanciato sul mercato un pneumatico destinato alle vetture 4×4, quindi in grado di sfidare anche i terreni più impervi, ma allo stesso tempo di fornire adeguato supporto sulle normali strade. È una gomma classificata all terrain e all season, perciò adatta a qualunque superficie e utilizzabile tutto l’anno, grazie alla certificazione 3PMSF che consente di impiegarla pure durante il periodo invernale. La sua caratteristica peculiare è indicata fin dal nome: AT infatti sta proprio per all terrain, a testimoniare il fatto che questa gomma può affrontare qualunque tipo di terreno senza perdere di efficienza nelle normali strade, per via dell’ottimo equilibrio raggiunto da Hankook a livello costruttivo.

Robustezza e performance

La prima caratteristica che salta all’occhio di tale prodotto è senza dubbio la sua robustezza, confermata dalla struttura che è composta da una carcassa formata da due strati e dalla spalla rinforzata, elementi che sottolineano l’anima da fuoristrada di questo modello firmato Hankook. Al di sotto del battistrada è poi collocato uno strato protettivo speciale che ha il compito di proteggere in maniera migliore la cintura del pneumatico. Quest’ultima è realizzata in acciaio, così da essere più resistente e garantire una migliore tenuta di strada sull’asfalto. Il lavoro dell’azienda sudcoreana è stato raffinato non solo nella parte interna della gomma, ma pure in quella esterna: la struttura e il disegno del battistrada del Dynapro AT2, infatti, sono studiati per far defluire al meglio l’acqua e per avere capacità auto-pulenti, in modo che lo sporco che si raccoglie nell’off-road non vada ad inficiare le performance in termini di aderenza della copertura.

Alta tecnologia al servizio del fuoristrada

Una gomma da utilizzare sia sullo sterrato che sul classico manto stradale richiede inevitabilmente dei compromessi per conciliare due situazioni di guida profondamente differenti tra loro: tali compromessi possono essere raggiunti solo attraverso l’impiego dell’alta tecnologia sia in fase progettuale che in quella costruttiva. Ed è ciò che ha fatto Hankook, creando un battistrada con scanalature più profonde – per avere un ottimo grip nel fuoristrada – con una struttura però sfalsata, in modo da ridurre la rumorosità che producono queste gomme quando si guida invece sull’asfalto a velocità maggiori. Sempre per lo stesso scopo, il bordo presenta una sorta di gradino studiato per aumentare la silenziosità e il comfort di guida quando non si effettua fuoristrada. La mescola hi-tech rappresenta un’ulteriore evoluzione rispetto al modello precedente, sviluppata per incrementare il chilometraggio e la durata del pneumatico.

Lunga durata

Il lavoro per aumentare il ciclo vitale della gomma non è stato incentrato solo sulla mescola, ma anche sulla superficie di contatto fra battistrada e asfalto che è stata ampliata con l’obiettivo di favorire un’usura uniforme del pneumatico, migliorando la tenuta di strada e il comportamento in fase di frenata sia sull’asciutto che sul bagnato. Il nuovo Hankook Dynapro AT2 è disponibile in numerose misure che vanno da un minimo di 15 pollici ad un massimo di 22 e con codici di velocità che consentono di montarlo a bordo di varie tipologie di mezzi, dai pick-up ai Suv compatti. È stato inoltre scelto come primo equipaggiamento per i loro veicoli da Ford e Chevrolet. Insomma, il confine fra asfalto e off-road si riduce con questo pneumatico, che permette di avere ottime performance e una lunga durata su tutti i terreni, ideale per chi per lavoro o per divertimento si trova spesso a guidare al di fuori di una strada asfaltata.

Partecipa alla discussione

OPPURE
{{newComment.error.msg}}

Commenti

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo ed esprimere il tuo parere!