back to all posts

Michelin presenta ePrimacy: i nuovi pneumatici sostenibili

Published in a-ruota-libera, michelin by Matteo Lecca, (edited on 16/12/2020 ) 0

ePrimacy è il nome del nuovo modello di pneumatico lanciato sul mercato da Michelin, una gomma che nelle intenzioni del colosso francese mira a cambiare in modo definitivo i parametri di tali prodotti, puntando tutto sulla sostenibilità ambientale e sulla lunga durata, quest’ultimo divenuto un vero e proprio cavallo di battaglia per il Bibendum. In tempi di Covid, la presentazione del nuovo arrivato in casa Michelin è avvenuta online, ma ciò non ha tolto prestigio ad un prodotto che è stato già definito rivoluzionario per via delle caratteristiche al momento inedite nel settore; l’ePrimacy farà il suo debutto sul mercato la prossima primavera e verrà reso disponibile in 56 differenti misure, di dimensioni comprese fra 15 e 20 pollici.

Le caratteristiche tecniche di un gioiello di tecnologia

Il Michelin ePrimacy può essere considerato a pieno diritto un gioiello di tecnologia, destinato all’uso ovviamente sulle auto elettriche ma anche su tutte le altre tipologie, senza limitazioni. Il punto forte di questa copertura è la ridotta resistenza al rotolamento, che consente un risparmio di 0,21 litri di carburante ogni 100 chilometri percorsi rispetto alla media dei pneumatici attualmente sul mercato. Questo minor consumo si traduce ovviamente in un risparmio per l’automobilista, che ammonta a circa 80 euro nel corso del ciclo vitale del pneumatico. Un’altra diretta conseguenza di tale pregio dell’ePrimacy è la riduzione delle emissioni di anidride carbonica, calcolata in oltre 170 chili in meno nell’arco dell’intera durata della gomma. Per capire meglio, equivalgono alle emissioni di un veicolo che viaggia per circa 1600 chilometri: si tratta perciò di una diminuzione davvero consistente. E la salvaguardia dell’ambiente è proprio uno dei cardini progettuali della nuova gomma targata Michelin.

Un pneumatico che tutela l’ambiente

L’ePrimacy dell’azienda francese, infatti, ha fra i propri obiettivi la tutela dell’ambiente, tanto che è l’unico pneumatico attualmente sul mercato a poter vantare l’etichetta EPD, ovvero Dichiarazione Ambientale di Prodotto, risultato raggiunto attraverso soluzioni progettuali e costruttive all’insegna dell’innovazione. La gomma green di Michelin è stata realizzata adoperando tele più sottili, che mantengono la medesima tenuta ma permettono un impiego minore di materie prime. È stata proprio tale soluzione a consentire di ridurre la resistenza al rotolamento, con tutti i benefici visti in precedenza. Per la stessa ragione è stata usata una mescola innovativa per le spalle della gomma, denominata CoolRunning, capace di assorbire un quantitativo di energia minore in curva e perciò adatta a contenere i consumi di carburante. E per limitare la dissipazione di energia durante il rotolamento, sono state utilizzate le miscele Energy AirShield e Energy Passive.

Non soltanto ecologia: ecco le prestazioni 

Un prodotto improntato alla salvaguardia dell’ambiente, ma non solo: nel suo ePrimacy Michelin non ha certo messo in secondo piano le prestazioni, che vanno di pari passo con le soluzioni innovative pensate per ridurre l’impatto ambientale di questo pneumatico. Il battistrada può avvalersi infatti della tecnologia MaxTouch Construction, che ottimizza l’impronta a terra della gomma per avere una trazione uniforme e un’usura più omogenea durante l’utilizzo. Il design della superficie è progettato con scanalature a forma di U, per migliorare il grip sul bagnato e incrementare in tal modo l’aderenza. Nell’etichetta europea, il Michelin ePrimacy vanta la classe B per quanto concerne l’aderenza su strada bagnata e la classe A in fatto di resistenza al rotolamento, a certificazione del risultato davvero notevole raggiunto dall’azienda francese: al momento, infatti, meno dell’1% dei pneumatici venduti è in grado di combinare queste peculiarità, ulteriore segno dell’ottimo lavoro portato a termine da Michelin.

Partecipa alla discussione

OPPURE
{{newComment.error.msg}}

Commenti

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo ed esprimere il tuo parere!