back to all posts

Pneumatici inadatti: quanti automobilisti li montano?

Published in a-ruota-libera by Matteo Lecca, (edited on 03/04/2018 ) 0

La sicurezza passa dai pneumatici: questo dev’essere un punto fermo per gli automobilisti e invece le statistiche ci dicono che non è così. In Europa sono numerosi coloro che montano pneumatici inadatti alle condizioni climatiche e stradali, aumentando inconsapevolmente i rischi al volante. In Italia più di un terzo dei guidatori (il 34%) monta gomme sbagliate, vale a dire quelle invernali d’estate oppure quelle estive nei mesi più freddi dell’anno. Un errore grossolano, dettato spesso da superficialità e scarsa dimestichezza in fatto di gomme per auto, che può rivelarsi però molto pericoloso. Non vanno affatto meglio le cose al di fuori dei nostri confini nazionali: in Francia la percentuale di automobilisti con a bordo della vettura pneumatici inadeguati raggiunge addirittura il 44%, dunque quasi la metà.

I più attenti da questo punto di vista sono i tedeschi e in Germania la percentuale di guidatori con coperture non adatte scende al 24%; un dato contenuto solamente in apparenza, poiché si tratta comunque di circa un quarto delle vetture circolanti che montano gomme sbagliate. L’indagine è stata compiuta in collaborazione da Nokian Tyres e Ipsos intervistando oltre 1800 automobilisti in vari Paesi europei, dalla Bulgaria alla Francia, passando per Repubblica Ceca, Germania, Polonia e Italia. Ad emergere dalle interviste è stata una scarsa conoscenza diffusa da parte dei guidatori in tema di gomme, tanto che molti non sapevano neppure che tipo di pneumatici montassero le loro vetture. Eppure le gomme sono elementi fondamentali, si potrebbe dire imprescindibili, per la sicurezza alla guida, perché da esse dipende l’aderenza e la tenuta di strada e senza gomme adeguate per le condizioni climatiche e stradali il controllo dell’automobile diventa decisamente più complicato.

Come scegliere i pneumatici più adatti?

La scelta dei pneumatici corretti dipende da diversi fattori: la zona in cui si guida maggiormente, il numero di chilometri che si percorrono all’anno e ovviamente anche il tipo di vettura. Dall’indagine condotta da Ipsos e Nokian Tyres è stato accertato che gli automobilisti francesi e italiani prediligono le gomme all season; per quel che riguarda i nostri connazionali, si tratta in linea di massima di una scelta corretta, anche se bisogna tenere conto di alcuni elementi. Nella maggior parte della penisola le gomme quattro stagioni sono la scelta più adatta, poiché consentono di circolare tutto l’anno e in qualsiasi condizione; questo tipo di gomma è però un compromesso che non garantisce le stesse performance delle coperture stagionali, ovvero pneumatici estivi ed invernali, perciò laddove le condizioni climatiche sono più estreme – ad esempio il nord Italia – le gomme all season potrebbero rivelarsi inadatte e si rende necessario installare pneumatici invernali per affrontare strade innevate o ghiacciate. Se i mesi invernali sono caratterizzati invece da un clima prevalentemente mite, allora si possono preferire le coperture quattro stagioni.

Non bisogna trascurare poi il chilometraggio: chi percorre un numero limitato di chilometri all’anno – intorno a 10-15 mila – può puntare sulle all season, chi invece ne percorre di più dovrebbe affidarsi alle gomme stagionali, poiché più longeve e in grado quindi di garantire un numero superiore di chilometri, con conseguente risparmio. Nelle zone dell’Europa centrale e settentrionale è più diffuso l’utilizzo di gomme stagionali, per ovvie ragioni: gli inverni sono più rigidi e richiedono gomme specifiche per strade che risultano spesso innevate o ghiacciate; le condizioni più problematiche portano gli automobilisti ad essere maggiormente attenti nella scelta delle gomme, mettendo la sicurezza sempre in primo piano. Infine lo studio si è concentrato anche sulla fase di acquisto dei pneumatici, indagando su cosa si basano le scelte dei guidatori. Per ciò che concerne l’Italia, il 72% degli intervistati ha dichiarato di badare in primo luogo alla qualità delle gomme e almeno da questo punto di vista si può parlare di approccio corretto: la qualità dei pneumatici è essenziale affinché possano svolgere il loro compito nel miglior modo possibile e scegliere gomme di alta qualità significa incrementare la sicurezza al volante.

Un quarto degli italiani intervistati – il 25% – ha affermato di considerare per prima cosa il prezzo: il consiglio per loro è di puntare non al risparmio, scelta che non premia quando si parla di gomme per auto, bensì al rapporto fra qualità e prezzo, andando alla ricerca di coperture dal costo contenuto ma senza tralasciare la qualità complessiva del prodotto. L’offerta non manca: su gomme-auto.it si può trovare un’ampia gamma di pneumatici a prezzi convenienti, realizzati da aziende emergenti che vogliono mettersi in luce con prodotti di qualità a costi concorrenziali. Andare al risparmio in fatto di gomme è la scelta peggiore possibile, perché si rischia di acquistare pneumatici di bassa qualità, poco sicuri e che si consumano più rapidamente, obbligando quindi a sostituzioni più frequenti e ad ulteriori esborsi, vanificando così il risparmio iniziale.

Partecipa alla discussione

OPPURE
{{newComment.error.msg}}

Commenti

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo ed esprimere il tuo parere!