back to all posts

I migliori pneumatici marcati Pirelli

Published in a-ruota-libera, opinioni by Federico, (edited on 24/09/2021 ) 0

Quali sono i pneumatici Pirelli migliori? Andiamo alla scoperta del catalogo dell’azienda italiana per evidenziare quelle che sono le gomme in grado di fornire le performance più convincenti, in base anche alla tipologia, così da scegliere le più adatte a seconda delle proprie esigenze. Il marchio Pirelli è molto apprezzato non soltanto dagli automobilisti italiani, e il suo nome è conosciuto a livello globale anche per via della partnership ormai decennale con il campionato del mondo di F1, la massima competizione automobilistica, di cui l’azienda italiana è fornitore unico: un laboratorio di sviluppo molto esigente che ha permesso di migliorare i prodotti in catalogo con soluzioni innovative e all’avanguardia non solo per i pneumatici più sportivi ma anche per quelli destinati alla guida di tutti i giorni.

Pneumatici Pirelli: quali sono i migliori?

Vediamo quindi quali sono i pneumatici Pirelli migliori, basandoci sui risultati che sono stati in grado di ottenere in prove e test svolti da enti indipendenti e riviste specializzate, che avevano proprio l’obiettivo di mettere sotto torchio le coperture per evidenziarne pregi e difetti e capirne il rendimento nelle diverse condizioni in cui sono state testate. Nel segmento delle gomme estive, il prodotto più apprezzato dell’azienda italiana è stato il Pirelli Cinturato P7, che rientra nella top ten assoluta delle migliori coperture per la stagione calda. Il suo comportamento è molto buono sull’asciutto e tra i migliori su strada bagnata, buono a livello di comfort e rumorosità e in termini di consumi di carburante. Il parametro in cui pecca il prodotto estivo del marchio italiano è la resistenza all’usura, con valori decisamente più bassi rispetto alla media e che lo collocano fra le gomme estive meno performanti da questo punto di vista.

Pirelli P Zero

Nel segmento dei pneumatici ad alte prestazioni, adatti quindi anche all’uso su pista, troviamo il Pirelli P Zero, uno dei migliori in tal senso tanto da aver raggiunto il podio in diversi test dedicati a questa categoria di prodotti. Classificato con la dicitura “molto consigliato”, vanta prestazioni eccellenti su strada bagnata e molto buone sull’asciutto, dimostrandosi quindi una gomma equilibrata nella stagione estiva, in grado di far fronte anche alle strade allagate, conseguenza degli acquazzoni tipici della stagione. A livello complessivo le sue performance sono risultate migliori addirittura del Michelin Pilot Sport 4, considerato da molti un punto di riferimento in questo segmento, ma posizionatosi al quarto posto alle spalle del P Zero di Pirelli, per via delle prestazioni inferiori sul bagnato, mentre sull’asciutto la copertura francese è stata la più efficace in assoluto.

Pirelli Cinturato P7 C2

È stato lanciato sul mercato nel 2021 e si è dimostrato fin da subito convincente e performante: parliamo del Pirelli Cinturato P7 C2, la nuova generazione della gomma dell’azienda italiana destinata ai Suv e ai veicoli 4×4. Nel complesso il suo rendimento è lievemente inferiore a quello dei pneumatici che comandano in tale categoria, ma le prestazioni sono senza dubbio di alto livello: su strada asciutta è stato infatti il migliore con risultati pari a quelli del Michelin Primacy 4, leggermente meno efficace invece sul bagnato e in termini di comfort e rumorosità, parametri nei quali cede il passo ai prodotti al top della categoria. Le performance tornano ottime per quanto riguarda i consumi di carburante e la resistenza all’usura, che ne fanno un pneumatico estivo per Suv di lunga durata. In termini generali non è quindi distante dalle coperture più performanti della categoria che sono il Continental PremiumContact 6 e il Falken Azenis FK510.

Pirelli Scorpion Verde

Pure i Suv e i veicoli 4×4 hanno bisogno di coperture ad elevate prestazioni per chi fa un uso più “intensivo” di questi mezzi, sia su strada che nell’off-road. Le gomme per Suv e 4×4 ad alte prestazioni sono proprio destinate a tali veicoli e il Pirelli Scorpion Verde rientra nella top 5 dei pneumatici migliori di questo segmento: classificato come “buono”, offre performance decisamente valide proprio nel fuoristrada e molto buone sia sull’asciutto che sul bagnato, dimostrando perciò di essere una gomma con un efficiente equilibrio fra le diverse situazioni che è chiamata ad affrontare. Il suo rendimento complessivo non è distante da quello dei prodotti di punta, il Michelin Pilot Sport 4 Suv e il Dunlop Sport Maxx RT 2 Suv, ed è in linea con i risultati fatti registrare dal Goodyear Eagle F1 Asymmetric 3 Suv.

Pirelli Cinturato Winter

Cambiando tipologia di pneumatici passiamo dagli estivi agli invernali e anche qui l’azienda fondata a Milano ha ottimi prodotti da proporre, come il Pirelli Cinturato Winter. Il suo rendimento è definito “soddisfacente”, poiché le performance sono inferiori a quelle dei migliori pneumatici invernali in un parametro in particolare: la guida su asciutto, non convincente al 100 percento. Significa che si tratta di una gomma pensata e sviluppata per condizioni estreme, con presenza di ghiaccio e neve sulla sede stradale. In queste situazioni infatti le sue performance sono all’altezza delle gomme con i voti più alti e in particolare sulla neve il Cinturato Winter è il pneumatico invernale migliore insieme al Goodyear Ultragrip 9+. Eccellente sul ghiaccio, pure qui valori in linea con i più performanti, e il più efficiente in assoluto in fatto di comfort e silenziosità. Molto buoni i risultati nel consumo di carburante e nella resistenza all’usura, che ne fanno un ottimo pneumatico invernale con l’unica pecca del rendimento su asfalto asciutto.

Pirelli Winter Sottozero 3

Nel segmento dei pneumatici invernali ad alte prestazioni troviamo il Pirelli Winter Sottozero 3, che soffre dello stesso difetto del Cinturato Winter, ovvero resa al di sotto della media delle gomme al top della categoria su strada asciutta. I risultati nei test sono invece molto buoni sul bagnato e convincenti su neve e ghiaccio, sebbene non al livello di quelli che hanno fatto registrare i dati migliori. Sufficiente per ciò che concerne il comfort e la silenziosità, ma si tratta di fattori che mettono in difficoltà le gomme ad alte prestazioni e infatti il risultato è simile a quello degli altri pneumatici testati. Nella media i consumi e la resistenza all’usura, per un prodotto nel complesso soddisfacente e in linea con i più validi pneumatici termici ad alte prestazioni, tutti messi in fila dal Michelin Pilot Alpin 5, il primo in classifica e l’unico catalogato come “buono”.

Pirelli Scorpion Winter

Chi cerca un ottimo pneumatico invernale per Suv, può trovare nel Pirelli Scorpion Winter uno dei migliori della categoria: nei test infatti è risultato il più performante insieme al Goodyear Ultragrip Performance Suv Gen 1, gli unici due classificati come “esemplari”. A premiare i due modelli sono le ottime performance sulla neve, il rendimento eccellente sul bagnato (parametro nel quale hanno fatto registrare i dati più convincenti) e molto buono sull’asciutto. Lo Scorpion Winter di Pirelli può dunque essere ritenuto un pneumatico equilibrato e in grado di offrire sicurezza e valide prestazioni in ogni condizione invernale, esattamente ciò che serve ad un automobilista che monta le gomme termiche per la stagione più fredda. Il prodotto dell’azienda italiana è stato in grado di far meglio anche del Nokian WR Suv 4, prodotto da Nokian, azienda finlandese specializzata in coperture invernali.

Pirelli Cinturato All Season

Chiudiamo la carrellata dei migliori pneumatici marcati Pirelli con un pneumatico quattro stagioni, il Pirelli Cinturato All Season. Nei test viene catalogato come “soddisfacente”, con prestazioni molto buone sulla neve e su strada asciutta, mentre mostra qualche lacuna sul bagnato. Ciò che più lo penalizza è però il prezzo, valutato dagli enti e riviste specializzate eccessivo se rapportato a ciò che offre e che sarebbe stato considerato diversamente a fronte di performance migliori su strada bagnata. Un buon pneumatico all season, dunque, ma con un punto debole di cui bisogna tenere conto e che certo non può essere trascurato.

Partecipa alla discussione

OPPURE
{{newComment.error.msg}}

Commenti

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo ed esprimere il tuo parere!