back to all posts

Pneumatici Barum: cosa ne pensano gli automobilisti

Published in a-ruota-libera, opinioni by Federico, (edited on 02/09/2021 ) 0

I pneumatici Barum si stanno facendo conoscere sempre di più sul mercato per via dell’ottimo rapporto qualità-prezzo che li contraddistingue. Del resto non si tratta di un marchio appena nato: l’azienda della Repubblica Ceca fa parte della galassia Continental, e quindi può contare sulle strutture e sul know how del colosso tedesco, e produce oltre 15 milioni di pneumatici all’anno all’interno dei suoi stabilimenti. Nell’est e nel nord Europa si tratta pertanto di un brand piuttosto conosciuto, e che dunque solo alle nostre latitudini può apparire nuovo o poco noto agli automobilisti meno attenti. Il segmento dei prodotti è quello della fascia media, indirizzato perciò ad un elevato numero di automobilisti che cercano gomme auto in grado di supportarli al meglio nella guida di tutti i giorni.

Gomme Barum: il parere di chi guida

Ma cosa ne pensano gli automobilisti dei pneumatici Barum? Andiamo a scoprirlo nel dettaglio. Ci sono coloro che dopo averli provati per la prima volta, non li hanno più abbandonati continuando a sceglierli come dotazione per le loro vetture: la buona qualità complessiva e il costo contenuto permettono di farli diventare un’opzione sempre valida nel tempo. Oltre alle prestazioni di livello, numerosi guidatori ne hanno sottolineato il comfort e la silenziosità, paragonabile a quella dei pneumatici top di gamma. C’è poi lo stupore di chi li ha scelti magari su consiglio di un amico o del proprio gommista e ne è rimasto sorpreso: convinti di aver acquistato gomme economiche, si son ritrovati con prodotti capaci di garantire ottima tenuta di strada in tutte le condizioni e anche lunga durata, grazie ad un chilometraggio non di molto inferiore a quello delle coperture premium.

I pneumatici Barum sono affidabili?

La risposta a questa domanda è sicuramente affermativa: sì, i pneumatici Barum sono affidabili perché l’azienda può contare sul know how di Continental, un colosso del settore. A disposizione dunque si hanno le conoscenze e la strumentazione di uno dei marchi più famosi al mondo, i cui prodotti sono apprezzati da milioni di automobilisti. Per questo le gomme prodotte da Barum possono essere ritenute di qualità e adatte a un gran numero di guidatori che cercano coperture performanti, con un’ottima tenuta di strada, affidabili e longeve. Si tratta ad ogni modo di pneumatici un gradino al di sotto di quelli top di gamma, ma ottimamente in grado di tenere testa a quest’ultimi in diversi parametri ed è per tale motivo che sono sempre più scelti anche da parte degli automobilisti italiani, testimoni diretti della loro affidabilità.

Sono stati evidenziati dei punti deboli?

Alcuni acquirenti che hanno montato determinati modelli di pneumatici Barum hanno evidenziato un grip molto buono sull’asciutto ma leggermente meno efficace sul bagnato, in particolare in condizioni di strada allagata. Emerge perciò una resistenza all’aquaplaning non sempre ottimale, che può essere considerato il punto debole principale di alcuni modelli; non tutte le gomme Barum soffrono però di tale problematica, perché altri automobilisti non hanno segnalato alcun problema di guida su strada bagnata, neppure in condizioni di acqua abbondante in seguito o durante un tipico temporale estivo. Del resto, trattandosi di un produttore della Repubblica Ceca, i suoi prodotti sono indirizzati ai guidatori del centro e del nord Europa, aree in cui anche le estati sono piovose e quindi ci si trova a dover spesso fare i conti con strade bagnate se non addirittura allagate. In base alla stagione e alle condizioni, pertanto, i pneumatici Barum offrono sempre prestazioni all’altezza.

Apprezzate anche per il design

Ci sono poi pure automobilisti che hanno espresso il loro apprezzamento per il design delle gomme firmate Barum con alcuni modelli dotati di uno strato protettivo per il bordo del cerchio che ha uno scopo sia funzionale che estetico, poiché fa sembrare il pneumatico più largo dando quindi un tocco più sportivo alla ruota, gradito da coloro che preferiscono questo genere di coperture a quelle più strette. Un’altra caratteristica che contraddistingue diversi modelli della casa ceca è la spalla mediamente più morbida, capace perciò di garantire più precisione in inserimento curva e di conseguenza una vettura più reattiva nei cambi di direzione. Pur essendo dunque pneumatici non appartenenti alla fascia alta, possono essere adoperati pure dagli automobilisti che amano la guida sportiva e necessitano pertanto di gomme con precise caratteristiche in fatto di maneggevolezza e risposta dello sterzo.

Un po’ di storia del marchio Barum

Chi ha avuto modo di provare i pneumatici Barum, perciò, ne è rimasto soddisfatto; per tutti coloro che invece ancora non conoscono il brand, ecco la storia che lo riguarda, a partire dalla sua nascita nel lontano 1934. Si tratta di un’azienda prossima ai 90 anni di storia e che nel 1992 è stata acquisita da Continental, che l’ha inserita all’interno della propria galassia di marchi sotto il suo controllo. La sinergia è stata implementata negli anni tanto che oggi all’interno degli stabilimenti Barum in Repubblica Ceca vengono realizzate gomme appartenenti anche ad altri marchi del colosso tedesco, per un totale complessivo di 15 milioni di pneumatici prodotti ogni anno. Una curiosità relativa alla nascita del brand ceco è il suo collegamento con le… scarpe: Barum è infatti una costola di Bata, azienda produttrice di calzature celebre in tutto il mondo, con punti vendita in qualsiasi angolo del pianeta.

L’evoluzione sino ai giorni nostri

Al termine della Seconda guerra mondiale si fondono i tre principali produttori di pneumatici della Repubblica Ceca (allora Cecoslovacchia) che confluiscono sotto il nome di Barum. All’interno dei nuovi stabilimenti costruiti ad hoc, vede la luce nel 1966 il primo pneumatico radiale realizzato nei territori appartenenti all’Unione Sovietica. All’alba degli anni Novanta arriva poi l’acquisizione da parte di Continental, che fa di Barum uno dei marchi secondari di maggior rilievo della propria galassia tanto da ridenominarlo Barum Continental Op., proprio a sottolineare lo stretto legame con la storica azienda ceca, con la condivisione di strutture e conoscenze nel settore da ambo le parti.

Partecipa alla discussione

OPPURE
{{newComment.error.msg}}

Commenti

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo ed esprimere il tuo parere!